“Guida al Museo Nazionale di Beirut”, un volume frutto della collaborazione tra AICS e le istituzioni libanesi

Presentata la “Guida al Museo Nazionale di Beirut”, uno strumento nuovo e indispensabile per il visitatore alla scoperta dei tesori racchiusi nei tre piani del Museo.

La “Guida” è l’atto conclusivo di un’iniziativa finanziata dall’AICS, e realizzata in collaborazione con il Ministero della Cultura e la Direzione Generale delle Antichità libanesi, che nel 2016 ha portato alla riabilitazione, all’allestimento e alla riapertura al pubblico del piano interrato del Museo, chiuso dagli anni della guerra civile.

Le 256 pagine del volume, attraverso un percorso cronologico che va dal neolitico all’età ottomana, illustrano e contestualizzano i principali reperti esposti. Una considerevole documentazione fotografica e iconografica accompagna i testi, scientificamente accurati, ma comprensibili anche a chi non è un esperto di archeologia. Stamppata in quattro diverse lingue (arabo, inglese, italiano e francese), rappresenta, anche grazie alla ricchezza delle informazioni raccolte nella parte introduttiva, uno strumento unico sia per scoprire i tesori del Museo sia per avvicinarsi alla storia millenaria del Libano.

I volume è stato presentato alla stampa dal Ministro della Cultura libanese, Abbas Mortada, e dall’Ambasciatrice d’Italia nel Paese, Nicoletta Bombardieri.

Il Ministro Mortada ha sottolineato che questo lavoro è “un invito a un viaggio nel tempo e un tuffo nella storia millenaria del Libano.”

L’Ambasciatrice d’Italia in Libano, Nicoletta Bombardieri, nell’introdurre la Guida ha insistito sull’importanza di questo progetto di collaborazione con il Museo “un luogo dove ogni sala racconta la storia comune e millenaria che unisce i popoli del Mediterraneo. Oggi, questa testimonianza, che ci ricorda la ricchezza che nasce dall’incontro fra le diversità, può essere da stimolo per le comunità del Mediterraneo a superare l’attuale fase storica, caratterizzata più dalla divisione che dall’unione.”

Donatella Procesi, Direttrice della sede di Beirut dell’AICS, in occasione della conclusione del lavoro ha auspicato che la proficua cooperazione in ambito culturale tra Italia e Libano continui in futuro a raggiungere risultati di rilievo come avvenuto fino ad ora. “L’AICS è orgogliosa di concludere questa collaborazione con il Museo Nazionale realizzando la sua Guida, uno strumento che, quando al termine della pandemia si potrà tornare a viaggiare, sarà utilissimo per tutti coloro che vorranno avventurarsi alla scoperta di un Paese dove affondano le radici della nostra civiltà.”

La Guida, in tutte e quattro le sue edizioni linguistiche, può essere acquistata presso lo shop del Museo Nazionale di Beirut.

Posted in .

Lascia un commento